Plugins


I plugin di Goa permettono di creare nuovi DSL e i relativi generatori di codice. Vengono eseguiti prima del rendering degli artefatti finali e rendono possibile l’alterazione dei template esposti dai generatori di default di Goa e , di conseguenza, di produrre nuovi output da qualunque DSL.

La repository dei plugin ingloba una serie di plugin Goa pubblici. Attieniti ai README dei vari plugin per istruzioni su come usarli.

Costruisci il tuo Plugin

I plugin possono essere utilizzati per fare le cose più disparate:

  • Un plugin può aggiungere nuovi DSL a fianco di quelli esistenti. Tali DSL possono produrre codice completamente diverso o modificare quello creato dai generatori di Goa.

  • Ogni plugin può avere una GenerateFunc per modificare i file generati da Goa o generare nuovi file da aggiungere agli artefatti finali.

type GenerateFunc func(genpkg string, roots []eval.Root, files []*File) ([]*File, error)
  • Ogni plugin può avere una PrepareFunc, per alterare il design prima della generazione del codice.
type PrepareFunc func(genpkg string, roots []eval.Root) error

I plugin si auto-registrano usando una fra le funzioni RegisterPlugin, RegisterPluginFirst, oppure RegisterPluginLast.

CORS Plugin

Uno dei plugin ufficiali è il CORS plugin che aggiunge la possibilità di definire CORS properties sugli endpoint HTTP e usa le corrispondenti espressioni per implementare i controlli CORS sulla API.

Il plugin CORS aggiunge il suo DSL personale, il quale può essere integrato come segue:

package design

import (
	. "goa.design/goa/v3/dsl"
	cors "goa.design/plugins/v3/cors/dsl"
)

var _ = Service("calc", func() {
	Description("The calc service exposes public endpoints that defines CORS policy.")
	// Aggiungi la CORS policy usando il DSL
	cors.Origin("/.*localhost.*/", func() {
		cors.Headers("X-Shared-Secret")
		cors.Methods("GET", "POST")
		cors.Expose("X-Time", "X-Api-Version")
		cors.MaxAge(100)
		cors.Credentials()
	})

	Method("add", func() {
		Description("Add adds up the two integer parameters and returns the results.")
		Payload(func() {
			Attribute("a", Int, func() {
				Description("Left operand")
			})
			Attribute("b", Int, func() {
				Description("Right operand")
			})
			Required("a", "b")
		})
		Result(Int)
		HTTP(func() {
			GET("/add/{a}/{b}")
			Response(StatusOK)
		})
	})
})

Il design precedente imposta una CORS policy su tutti gli endpoint definiti nel servizio calc.

Il plugin CORS si auto-registra chiamando RegisterPlugin nel package codegen di Goa e aggiunge il proprio generatore di codice che implementa la funzione GenerateFunc.

package cors

import (
	"goa.design/goa/v3/codegen"
	"goa.design/goa/v3/eval"
)

func init() {
	codegen.RegisterPlugin("cors", "gen", nil, Generate)
}

// Generate produce del codice server code che gestisce le richieste e le risposte preflight e aggiorna
// le risposte HTTP con gli header CORS appropriati.
func Generate(genpkg string, roots []eval.Root, files []*codegen.File) ([]*codegen.File, error) {
...
}
// cors/dsl/cors.go

package dsl

// Registra i code generators per il plugin CORS
import _ "goa.design/plugins/v3/cors"

Tale generatore modifica il codice HTTP server side generato per gestire le richieste preflight montando l’endpoint CORS.

L’algoritmo di generazione di Goa invoca quindi la funzione che modifica il package creato per il server HTTP della API.